Madame Tussauds - SCALEX SANREMO

Scalex Sanremo

Vai ai contenuti

Menu principale:

Madame Tussauds

Extra & Travel


La storia incredibile di Marie Grosholtz (che in seguito sarebbe divenuta Madame Tussaud, foto a sinistra) inizia nel 1761; appena due mesi dopo il padre muore nella guerra dei Sette Anni. Marie cresce nella casa del medico parigino Philippe Curtius, dove la madre lavora come domestica. Il dottor Curtius possiede un'esposizione di opere di cera chiamata la "Grotta dei grandi ladri" ed insegna alla piccola Marie l'arte di modellare la cera. Simpatizzante delle teorie del filosofo François Voltaire e dello statista americano Benjamin Franklin, viene invitata alla corte del Re di Francia come insegnante di tecniche artistiche per la sorella di Luigi XVI.

Al momento della Rivoluzione Francese, Marie, che da 9 anni lavora presso la corte, si ritrova coinvolta nelle sorti della famiglia reale. Marie viene imprigionata e rinchiusa in cella con la futura Imperatrice di Francia, Giuseppina Beauharnais; in seguito è costretta a dimostrare la sua lealtà al nuovo regime creando maschere funebri dei giustiziati! Questo lavoro traculento richiede lo spostamento tra cumuli di cadaveri per individuare le teste delle vittime. Le maschere, che riproducono le teste del Re e della consorte, Maria Antonietta, diventeranno alcune tra le sue più importanti opere.

Marie eredita la collezione del dottor Curtius. Successivamente, nel 1795, sposa François Tussaud, dal quale prenderà il cognome con cui è conosciuta. Per garantire la sopravvivenza della sua attività, Marie decide di portare in giro per le isole britanniche le sue sculture. Nel 1802 lascia Parigi ed il marito: non avrebbe più rivisto né la città né il marito. La passione inglese per le celebrità garantisce all'attrazione un vero successo, sostenuto dal bisogno di demonizzare i personaggi della Rivoluzione Francese durante le Guerre Napoleoniche.

Dopo 33 anni di viaggi, l'attrazione del Madame Tussauds trova una sede definitiva in Baker Street a Londra. Il nucleo della nuova sede è la "sala riservata" del Madame Tussauds, nella quale sono esposte le più cruente manifestazioni della Rivoluzione Francese, nonchè statue dei peggiori criminali del periodo. La porta d'ingresso di questa stanza reca una scritta che consiglia alle persone particolarmente sensibili di non entrare e ne garantisce la popolarità. Marie stabilisce una quota extra di 6 pence per l'ingresso nella sala riservata, che viene ribattezzata "stanza degli orrori" dalla rivista "Punch" nel 1846. Fra gli ammiratori della stanza c'è Charles Dickens, che mette in giro la voce secondo cui chiesca a trascorrervi una notte riceverà un premio in denaro.

Alla morte di Madame Tussaud, la gestione dell'attrazione passa alle generazioni più giovani della famiglia. Nel 1884 i nipoti trasferiscono l'attrazione nella sede attuale di Marylebone Road. L'edificio viene gravemente danneggiato nel 1925 da un incendio e ricostruito tre anni dopo con l'aggiunta di un ristorante e di una sala cinematografica.


New features in London
La statua di Hitler con Niccolò e Francesca

Il Madame Tussauds crea nel 1933 la statua del cancelliere tedesco appena eletto, Adolf Hitler. In quel periodo. sono in pochi a sospettare il terribile ruolo che Hitler ricoprirà negli anni successivi. L'attrazione non sfugge alla guerra, la seconda guerra mondiale, che imperversa in Europa nel 1939. Durante l'attacco tedesco viene distrutta la sala cinematografica e ben 352 stampi, insostituibili, per le teste di alcuni personaggi. La statua di Hitler, rimase per ironia della sorte, intatta.   

Ma vi sono altre vicende legate al personaggio meno popolare al Madame Tussauds: non molto tempo dopo la scultura venne ricoperta di vernice rossa. Nel 1936 venne creata una seconda scultura.

Nel 1942 un visitatore conficcò un anello a punte all'altezza del cuore. Si narra che, secondo alcuni, i capelli di Hitler iniziarono a crescere, fino ad essere tagliati nel 1996.

Hulk venne creato nel 1962, quando Stan Lee, della Marvel Comics, diede vita allo scienziato Bruce Banner, trasformato in un mostro in seguito ad un catastrofico esperimento.
Ispirato alla versione cinematografica della Universal Picture di uno dei più noti supereroi Marvel, questo energumeno di una tonnellata e mezzo, largo circa 2 metri e alto 4 metri e mezzo, è la statua più grande del Madame Tussauds !

Troppo grande anche per passare le porte dell'edificio. Le sue dita (vedi foto a lato con Niccolò) sono più grandi di un normale braccio maschile. Questa gigantesca figura è stata sollevata da una gru e fatta calare da un'apertura ricavata dal tetto. Il trasferimento è stato effettuato nel cuore della notte, per evitare di bloccare una delle strade più frequentate di Londra.

Una curiosità: inizialmente non era previsto che la figura originale del fumetto fosse verde. Il creatore del fumetto Stan Lee, aveva scelto una sorta di misterioso grigio. Tuttavia, in seguito ad alcune difficoltà tecniche riscontrate in fase di stampa, venne scelto il verde.


Albert & Nick. The minds !
Torna ai contenuti | Torna al menu